Comune di Enemonzo

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Passo carraio - nuova apertura

Oggetto Passo carraio - nuova apertura
Area tematica Viabilità e parcheggi
Descrizione Questo procedimento si utilizza per aprire un nuovo passo carraio e comporta anche l'apposizione di un cartello di individuazione. Si tratta di un procedimento previsto dall'articolo 22 del Codice della Strada.
Responsabile procedimento Istruttore settore Urbanistica ed Edilizia Privata
Responsabile del settore Responsabile Area Tecnica
Recapiti telefonici 0433 74214
Casella istituzionale di posta elettronica tecnico@com-enemonzo.regione.fvg.it
Termine per la conclusione (giorni) 30
In base alla norma Regolamento comunale sul procedimento amministrativo.
Tempo medio effettivo di conclusione (giorni)
Uffici e servizi Ufficio tecnico

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA
La domanda viene presentata dalla persona fisica o giuridica proprietaria o comproprietaria del fabbricato interessato.

COME COMPILARE LA DOMANDA
La domanda deve essere compilata utilizzando il modello allegato.

ALLEGATI ALLA DOMANDA
alla domanda vanno allegati i seguenti documenti, in duplice copia:
- fotocopia del documento di identità del/della richiedente;
- estratto di mappa aggiornato alla data della richiesta con l'individuazione, in coloritura rossa, dell'accesso;
- planimetria in scala 1:500 con indicati gli eventuali distacchi di strutture edili dalla rete viaria;
- planimetrie in scala 1:100 rappresentanti lo stato di fatto / il progetto dell’accesso debitamente quotate e che evidenzino eventuali dislivelli in riferimento al piano della strada e comprensivi di almeno una sezione trasversale quotata, rilevata in asse al nuovo accesso;
- fotografia a colori del luogo dove si intende posizione il nuovo passo carraio;
- elenco nominativi con relativi dati anagrafici e numeri di codice fiscale degli eventuali comproprietari;
- una marca da bollo da apporre sull'autorizzazione.

COME PRESENTARE LA DOMANDA
La domanda può essere consegnata al Comune in uno dei seguenti modi:
- direttamente, consegnandola all'ufficio di riferimento, all'Ufficio Protocollo durante gli orari di apertura al pubblico;
- tramite fax;
- tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata);
- tramite posta elettronica “semplice”, all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento);
- tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

COSA FARE SE L’UFFICIO NON RISPONDE
Se il Responsabile del procedimento indicato nella sezione riferimenti non risponde entro il termine per la conclusione indicato nella stessa sezione, il cittadino può chiedere al  Segretario Comunale di farlo al suo posto, avvalendosi del potere sostitutivo in caso di inerzia per mancata o tardiva emanazione di provvedimenti nei termini da parte dei responsabili inadempienti che gli è stato conferito dalla Giunta Comunale.