Comune di Enemonzo

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Scarico di acque reflue nel suolo o in corpo idrico

Oggetto Scarico di acque reflue nel suolo o in corpo idrico
Area tematica Edilizia privata
Descrizione Questo procedimento si utilizza per chiedere il rilascio dell’autorizzazione allo scarico di acque reflue
Responsabile procedimento Istruttore settore Urbanistica ed Edilizia Privata
Responsabile del settore Responsabile Area Tecnica
Recapiti telefonici 0433 74214
Casella istituzionale di posta elettronica tecnico@com-enemonzo.regione.fvg.it
Termine per la conclusione (giorni) 30
In base alla norma Regolamento comunale sul procedimento amministrativo.
Tempo medio effettivo di conclusione (giorni)
Uffici e servizi Ufficio tecnico

Chi può presentare la richiesta di Autorizzazione allo scarico

La domanda viene presentata dalla persona fisica o giuridica proprietaria delle aree o dei fabbricati interessati o da altri soggetti nei limiti in cui è loro riconosciuto il diritto di eseguire le opere.

 

Come presentare la richiesta di Autorizzazione allo scarico

La domanda deve essere compilata utilizzando il modello allegato.

La domanda può essere consegnata al Comune in uno dei seguenti modi:

-          direttamente, consegnandola all'ufficio di riferimento o all'Ufficio Protocollo durante gli orari di apertura al pubblico;

-          tramite fax;

-          tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata);

-          tramite posta elettronica “semplice”, all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento);

-          tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identità, in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

 

Allegati alla domanda

- Dichiarazione sostitutiva di atto notorio compilata utilizzando i modelli allegati, distinti fra scarichi di acque domestiche e scarichi di acque assimilate alle domestiche;
- Fotocopia di un valido documento di identità, se la domanda non viene sottoscritta davanti al funzionario che la riceve e che deve riconoscere la persona che sottoscrive;
- Scheda tecnica, diverse per gli scarichi domestici e per quelli assimilati, e tutti i documenti elencati al punto 7 della stessa.

 

Le principali norme di riferimento sono:
- D.Lgs. 3 aprile 2006 n.152
- Delibera Comitato Interministeriale 04 febbraio 1977
- D.P.G.R. 23 agosto 1982 n.0384/Pres.
- L.R. 26 febbraio 2001 n.7, art.22.
- L.R. 15 maggio 20021 n.13, art.18